martedì 23 dicembre 2014

#Natalealverde coi libri e... auguri!

Eccoci già arrivati all'ultimo post dell'iniziativa Natale al Verde. Dico "già" perchè quest'anno le quattro "puntate" mi sono volate, e mi sono come sempre divertita un mondo. Natale al verde è segnalato anche sul portale di Giardinaggio: un bel riconoscimento al lavoro di tutti i blogger che partecipano con tanta passione e voglia di diffondere le proprie conoscenze e suggerimenti.
Il post di questo martedì è dedicato ai libri: lo so, i libri sono un regalo non sempre gradito, a meno che non lo si offra a un mezzo topo di biblioteca. Ma con un giardiniere l'effetto è differente: i giardinieri amano acculturarsi e accumulare manuali su manuali da sfogliare anche per il solo gusto di guardare immagini da sogno... io lo faccio! Regalandoli a un pollice verde difficilmente sbaglierete.
Vi offro qualche titolo nuovo letto e testato per voi, ma soprattutto un'ideuzza un po' originale per confezionare il vostro regalo: un omaggio alla vecchia cinghia per libri. Ve la ricordate? quella in uso fino agli anni Settanta? Io no, sono nata dopo :-)
Ho raccattato (termine quanto mai veritiero) una vecchia cintura di stile militare in cantina, dove stava da tempo dimenticata da tempo. Dopo un'opportuna lavata dagli effluvi ormai "mùffici" che emetteva, ne ho decorato la fibbia con qualche elemento vegetale, come rametti di cipresso, una buccia di mandarino arrotolata intorno a una stecchetta di cannella, una pignetta. Per fissarli alla cinghia, usate colla a caldo. 
La cintura va avvolta intorno al gruppo di libri che regalerete. Un'arricciolata al pezzo in più, e il cadeau è pronto.

Suggerisco titoli nuovissimi e meno... nuovissimi, ognuno per un argomento di giardinaggio differente. Ce n'è per tutti i gusti e il prezzo è sempre abbastanza contenuto.


Et voilà, qualche piccola recensione:

  • categoria arredamento da esterni: GARDENALIA - L'arte di arredare il giardino con oggetti d'epoca e materiali di recupero, di Sally Coulthard, ed. Logos, 2013.

 GARDENALIA
Gardenalia è un termine che indica tutti gli oggetti usati o antichi con cui si può decorare uno spazio verde, conferendogli uno stile romaticamente demodé o studiatamente logoro: "materiali architettonici di recupero, vecchi arredi, strumenti e attrezzi antiquati, cimeli scovati nei mercatini e pezzi da collezione" ai quali la patina del tempo passato abbia conferito un fascino d'antan.
L'autrice offre numerose indicazioni su come utilizzare questi oggetti per ottenere in giardino i risultati più efficaci e suggestivi. L'arredamento da esterni usato diventa un'arte dell'accogliere con stile e con poca spesa.




  • categoria narrativa: FORAVERDE, di Antonio Perazzi, Maestri di Giardino Editore, 2013.
  cop_Foraverde
Scritto da Antonio Perazzi, di cui ho già parlato qui, è una raccolta di undici racconti i cui protagonisti si confrontano con la natura in vari modi: un alpinista e i suoi ricordi, un signore anziano che spiega a una giovane mamma che cos'è il gioco della "foraverde", un ex giocatore di rugby fuori forma che scopre su una spiaggia il cadavere di una balena...
L'approccio con l'argomento del verde è originale, e mai scontato. Per gli amanti delle belle storie che insegnano qualcosa.









  • categoria piccoli giardini: GIARDINI INTERNI - Idee e ispirazioni per un giardino dentro casa, di Isabelle Palmer, edizioni Logos, 2014.
 
Della stessa autrice del fortunato Un angolo verde sul terrazzo, ed. Logos 2013, un gradevole libro per imparare a costruire un terrario e portarsi un pezzetto di giardino anche in casa. Belle immagini e utili indicazioni.













  • categoria: arredamento da interni con le piante: ATMOSFERE IN VERDE, di Satoshi Kawamoto, edizioni Logos, 2014.

 ATMOSFERE IN VERDE
Tra i libri di giardinaggio più interessanti e originali dell'ultimo periodo, si tratta della traduzione dal giapponese del libro del celebre Satoshi "Sathie" Kawamoto, giardiniere di tendenza del progetto Green Fingers. L'autore ci illustra come ha arredato la sua casa e il piccolo giardino ad essa annesso. Presenti delle schede tecniche coi particolari costruttivi e dei materiali.
Un punto di vista simpatico e innovativo, e volutamente maschile. Kawamoto ama i "gardenalia" e riutilizzare oggetti scovati nei mercatini dell'usato, anche parigini.
Mi ha incuriosito l'uso delle targhette del bagno antiche ("Gents" per il bagno degli uomini) applicate sulle porte di entrata del giardino e del soggiorno: forse la minore dimestichezza con l'alfabeto latino ha indotto l'autore a utilizzarlo più per il suo effetto estetico che per il significato originario.

  • salute LA SPA NELL'ORTO - Il benessere naturale fatto da te, di Antonella De Biasi, ed. ultra, 2014.
 
  • categoria manualistica: 30 SEGRETI DEL GIARDINIERE. Piccoli e comodi espedienti di chi se ne intende, di Mimma Pallavicini, ed. A. Vallardi, 2012.
Una raccolta di tutti gli usi che si possono fare dei prodotti di origine vegetale o destinati all'alimentazione per curare le varie parti del proprio corpo. Dall'olio d'oliva come struccante per la pelle secca allo shampoo ecologico con zucchero e aceto agli impacchi di decotto di edera per gambe e piedi pesanti, l'autrice dispensa consigli per prodotti faidatè che rispettino la natura e... le tasche.
Immagini e disegni in bianco e nero, due parole sull'animal testing e le spiegazioni su come leggere un'etichetta: Antonella De Biasi scandaglia anche i risvolti etici delle nostre azioni quotidiane di pulizia e ci insegna come portare rispetto all'ambiente fin dai piccoli gesti mattutini.













Copertina anteriore
L'inossidabile Mimma Pallavicini, importante voce del giardinaggio italiano, condensa in questo agile libretto preziose pillole di saggezza e di esperienza vissuta sui problemi quotidiani che il giardiniere incontra con le sue piante. Le astuzie per propagare talee e margotte con successo, il rapporto dei piccoli animali domestici con le nostre aiuole faticosamente allestite, i segreti per dare stile ai propri angoli di verde, sono tra gli argomenti trattati con linguaggio semplice ed esposizione chiara. Un piccolo must.



 
Con questo chiudo la seconda esperienza di #Natalealverde e la serie di post di quest'anno.
Colgo l'occasione per salutare tutti coloro che mi hanno seguita con commenti, suggerimenti o anche solo un passaggio "da queste bande" e auguro a tutti un sereno Natale e un 2015 ricco di fiori e di soddisfazioni, giardinistiche e non solo!
 

Questo post partecipa all'iniziativa promossa da AboutgardenL'ortodimichelle e GiatoSalò

Natale al VERDE!





In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!
Partecipano con me:








14 commenti:

  1. Grazie Marta per quest'incredibile carrellata di libri! Io non sono "un topo di biblioteca", ma come a te, mi piace sfoglire e consultare diversi manuali; e comunque mi piace leggere anche qualche romanzo o racconto. Almeno tre titoli destano la mia curiosità: dopo le feste un salto in libreria mi sa che lo farò. Ciao e Buon Natale

    RispondiElimina
  2. grazie Marta per aver riportato alla memoria la cinta stringi libri...e grazie per le belle segnalazioni...un abbraccio e ancora buone feste
    laura

    RispondiElimina
  3. Natale, si sa, è periodo di letture fatte per piacere e per digerire le "spanzate" delle feste! Buon anno di buone letture

    RispondiElimina
  4. tanti bei spunti anche per ultimo minuto
    tanti auguri di buon natale a te, la tua famiglia e tutti i i tuoi lettori

    RispondiElimina
  5. Che interessante questa carrellata di libri "verdi" Grazie!

    RispondiElimina
  6. Grazie per i consigli e Buone Feste!

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutti per gli auguri, che ovviamente contraccambio! :-)

    RispondiElimina

  8. Sono appena rientrata da una passeggiata nel bosco e ho vista centinaia di ellebori fioriti. Uno spettacolo!

    Buon Anno Marta! Un abbraccio
    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Io invece dalle mie parti non ne ho mai visti in natura!

      Elimina
  9. Io la cinta per i libri me la ricordo, andavo alle medie! Buon anno Marta!

    RispondiElimina
  10. Babbo Natale-Amazon ha portato anche a me alcuni bellissimi libri, ma ultimamente mi si è come ristretto il tempo e il problema sarà riuscire a leggerli...ma ce la posso fare. Complimenti, baci e augurissimi!

    RispondiElimina
  11. un tocco vegetale rende tutto più bello, e i libri di giardino sono compagni insostituibili,
    ciao marina

    RispondiElimina
  12. Ciao ragazze, buon Anno anche a voi! Patty, si sente la tua mancanza: torna a scrivere appena puoi!

    RispondiElimina

A causa di troppi messaggi spam, ho dovuto impedire i commenti di anonimi.