domenica 20 luglio 2014

Piccolo orto degli orrori

Rieccomi dopo lunga pausa. Dunque, ve lo ricordate questo post? Avevo parlato dei peperoncini che avrei seminato in primavera.
Be', l'ho fatto: in aprile ho seminato tutto. Qualcosa è nato, quasi tutto è stato divorato dalle chiocciole. Bastardelle. In mezzo all'erbaccia, cresciuta per giorni per mia incuria, il mese scorso ho rinvenuto due piantine strane, con profonde venature viola sulle foglie, e non le ho estirpate per capire cos'erano. Infestanti aliene? No, non possono essere peperoncini, mi dice mio marito. Ok, penso, le semine quest'anno sono state un fiasco completo. Vive solo il SUPREMO PEPERONCINO PICCANTISSIMO TRINIDAD SCORPION, comprato in vaso.

Una settimana fa, innaffiando, butto un occhio ai due mostri risparmiati dal diserbo, ohibò (come esclamavano una volta), un fiore bianco, un tipico fiore da solanacea:

Un peperoncino, come sospettavo. O temevo. Il cartellino della filetta si è scolorito, credo si tratti dell'Habanero Chocolate. Ma che spine!!! Sopra, sotto, ordinatamente distribuiti su tutte le foglie. Alcune sono state tarlate dalle solite chiocciole, che però non hanno avuto il coraggio di affrontare i pungiglioni affilati. In realtà con mio marito stiamo aspettando di vedere bene il frutto, c'è sempre il dubbio che si tratti di una strana melanzana, i cui semi potrebbero essere finiti lì non si sa per quale motivo.

Questo è Trinidad Scorpion.

Bei colori, verde col viola mi sono sempre piaciuti insieme. Vedremo i frutti, chissà se saranno "armati" anche quelli.

Intanto, un paio di metri più in là...


Sono due mesi che vedo un ragno tutto bianco stabilmente acquattato su un fiore delle mie dalie. Quando il fiore invecchia, il ragno si sposta su un altro. E' un insetto bello grosso, la "pancia" sarà larga un centimetro e mezzo. Pensavo che non fosse furbissimo, perchè bianco così non si mimetizza per niente sui fiori rosso fuoco delle dalie. Ma due settimane fa, te lo becco a banchettare con un'ape. Sopra l'ape, adagiato sulla schiena della povera vittima, un moscerino assiste alla terribile scena. Forse il ragno bianco sa il fatto suo più di quanto io potessi immaginare!

14 commenti:

  1. in effetti assomiglia di più a una melanzana che ad un peperone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il frutto per il momento è tondo. Che cavolo ho seminato!?!!

      Elimina
  2. Una perfetta pianta da film horror!!!!
    Ma comunque a modo sua bella; sicuramente curiosa!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì inizia a farmi un po' di soggezione

      Elimina
  3. Marta, potrebbe essere una pianta di Solanum carolinense? il fiore è quello dei Solanum; cercando su google "solanacea con spine", viene fuori questa carolinense, diffusa negli Stati Uniti. Come ci è arrivata nel tuo giardino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più la guardo, e più ho dubbi. Su google immagini, ho visto delle piante di habanero chocolate e non hanno questo aspetto. Eppure sono convinta che siano nate dai semi che avevo messo in fila a primavera. Ho cercato come suggerivi tu, in effetti la carolinense ci assomiglia, ma è più chiara. Cosa mi avranno venduto?!?

      Elimina
  4. Ciao Marta, avete scoperto poi che specie è il solanum? ne conosco un paio ma con le spine sulla pagina superiore non ne ho mai viste, avete raccolto anche qualche trinidad? complimenti per il blog! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Entro il mese penso che tornerò sull'argomento con un post, per aggiornarvi. La pianta misteriosa sta maturando qualcosa che ha più la forma di un pomodoro che di una melanzana. Questi giorni raccoglieremo il Trinidad... e assaggeremo! Ciao, benvenuto!

      Elimina
    2. bene, grazie del benvenuto :) se posso permettermi per una identificazione certa ti consiglio di mostrarla su www.actaplantarum.org

      Elimina
    3. Appena ho tempo faccio!

      Elimina
  5. La pianta che hai piantanto è un Solanum aethiopicum !!!! o melanzana rossa!! I frutti sono commestibili sia cotti che crudi.... sanno di melanzane un po amare... e l'amaro è più o meno forte a seconda della sottoviarietà.... per la presenza di una sostanza che si chiama saponina e che ha la caratteristica di essere amara in bocca. ma comunque è un frutto gradevole..... usato per cucinare in molte cucine del mondo..... tuttavia per la sua particolarità viene usato anche a scopo ornamentale....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Non ho avuto però il coraggio di assaggiare :-D

      Elimina
  6. la pianta in questione si chiama solanum torvum ,viene usata per fare portainnesti

    RispondiElimina

A causa di troppi messaggi spam, ho dovuto impedire i commenti di anonimi.